Dal libro "TUTTI CUOCHI" edizioni Sole 24 ORE COUS COUS DELL'ULTIMO MOMENTO

MEMO
Per due persone

PREPARAZIONE
1 ora

DIFFICOLTA'
media

INGREDIENTI
1 branzino da 1 kg
200g di zucca gialla o arancio
mezza cipolla
1 costa di sedano
1 litro di acqua
4 cucchiai di olio extravergine
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
1 lattina di ceci precotti
cumino in polvere
noce moscata
prezzemolo
harissa
140g di cous cous

CONSERVARE
Se raddoppiate le dosi potete conservare in frigo per 1 giorno.
                               

 Cous cous dell'ultimo momento


Vi è mai capitato di rincasare con una fame e soprattutto con una voglia di qualcosa che ovviamente a casa non troverete?
Guardo in frigo e vedo un branzino gigante con aria triste.Da branzino che verrà cotto al vapore, nella vaporiera elettrica con tanto di scomparto degli aromi che gli conferiranno poi un vago sapore di altre terre.
Ma sempre di branzino al vapore si tratta, quindi mi guarda dal ripiano del frigo in maniera rassegnata.
Nel ripiano delle una fetta di zucca, quella napoletana, con buccia coriacea e polpa grumosa dal colore arancio intenso.
Non ho alcuna idea di cosa fare di questi due ingredienti, che di solito non mangio assieme.

QUALCHE COSA MI INVENTERO' !

Taglio la zucca a dadoni, sedano a tocchetti, una mezza cipolla che ho trovato nel reparto uova, senza uova ovviamente, perché le uova appena varcata la soglia del mio appartamento vengono trasformate in torte, crostate e crema pasticciera. Il frigo non lo vedono neanche, o se vogliamo metterla in altri termini il mio frigo raramente ha ospitato delle uova.
Metto la zucca, cipolla e sedano in una pentola più larga che alta, con quattro cucchiai di quel buon olio di nuova spremitura che ho acquistato ad un prezzo non troppo eccessivo. Un litro di acqua con un cucchiaio di concentrato di pomodoro disciolto dentro, non appena un profumino invitante inizia a danzare sulla pentola, copro con coperchio e faccio andare a fiamma appena media.
Salo q.b. per il momento
Non so decisamente cosa sto preparando ma già mi piace.
Un sottofondo di musica araba mi fa decidere di usare una punta di cucchiaino di harissa(purea di peperoncino piccante).
La ricetta si fa interessante!
Ancora un po di Harissa ed il profumino fluttua e si avvia verso la dispensa invitandomi a seguirlo e decidere di aggiungere delle spezie.
E così una piccola manciata di cumino in polvere(prendetelo con le mani, sentitene la consistenza sabbiosa, il profumo pungente. Delizioso vero!),una grattugiata di noce moscata ed una spolverizzata di prezzemolo.
E siccome non c'è cous cous senza ceci usate quelli precotti, versateglieli dentro adesso che si insaporiscono.
Squamo il branzino dentro una bacinella piena di acqua, per evitare che le insidiose e trasparenti squamette si appiccichino dappertutto, e lo trancio in due, anzi in tre che è troppo grande.
Lavare bene e lanciarlo da un trampolino di tre metri facendogli effettuare un doppio carpiato con avvitamento prima di tuffarsi nel brodo di zucca....SCHERZO! Fare scivolare delicatamente le parti del branzino nel profumato brodo di zucca. Aggiusto di sale.
Mettete il coperchio e fate cuocere ancora a fiamma media per quindici minuti. Ritorno nella dispensa e cosa ti trovo di fianco alla farina manitoba?!
Un pacchettino colorato, con sopra scritto cous cous precotto, scritto in piccolo quasi non volesse farsi trovare.
Prendo un mestolo il cous cous e lo reidrato col brodo della zucca, del branzino, delle spezie e dei ceci.Cento grammi di brodo ogni settanta grammi di cous cous, copro e lascio riposare.
Spengo il brodo, sgrano il cous cous reidratato fra le mani e lo adagio in un piatto da portata, fondo e grande, che mi sono regalata in un giorno di coccole in giro per negozi

ALT! CHIARIAMOCI non sono un MOSTRO, nei momenti di shopping anche io mi regalo vestiti, borse e trucchi, non solo coltelli e piatti!

Irroro il cous cous con altro brodo sino quasi a farlo affogare e poi gli adagio sopra i tranci di branzino e lo solletico versandoci sopra tanti ceci e poi..............alzo un po il volume della musica, Kolaymi, indica il display.
Oramai la cucina invasa di spezie e musica.
A proposito io sin dalla fase “aggiunta ceci”, ho preso il telefono ed ho invitato un amico e voi lo avete fatto?
Vi assicuro che sono pietanza e musica da non gustare da soli!

Chi vuole intendere..................